Bonard: Da un sistema con e-firme a un HRIS completo

Bonard

Se lavori nel settore immobiliare, probabilmente hai sentito parlare di Bonard. Dal 2007 fornisce dati indipendenti, ricerche e consulenza nel settore degli investimenti immobiliari. Investitori, banche, fondi, gestori patrimoniali, sviluppatori e operatori possono beneficiare di servizi su misura per supportare le loro decisioni di investimento.

Con una mappatura accurata, trasparente e sistematica, gli esperti di Bonard rendono più semplice prendere decisioni sulle opportunità di investimento situate in settori quali alloggi per studenti, co-housing, appartamenti serviti, build-to-let, alloggi per anziani e altro ancora.

In Bonard, ti aiuteranno a identificare i mercati dal potenziale più elevato in base alla domanda e all’offerta, all’affitto attraente e raggiungibile e al tasso di rendimento interno. Ti consiglierà inoltre su come migliorare i tassi di occupazione e la soddisfazione degli inquilini sulla base di sondaggi indipendenti tra i clienti.

Tuttavia, l’azienda non si dedica solo al settore immobiliare, ma anche all’istruzione internazionale e alla mobilità globale degli studenti. Collabora inoltre con istituzioni globali, associazioni, università o scuole di lingua.

Risorse umane presso Bonard

Sebbene Bonard offra i suoi servizi in tutti i continenti tranne l’Africa, il nucleo dell’azienda è costituito da due filiali in Slovacchia. L’azienda ha una struttura organizzativa ampia, che si compone di circa un centinaio di dipendenti con diverse tipologie di impiego e con diverse forme di presenza. Alcuni funzionano in modalità ibrida, altri completamente da remoto. All’estero l’azienda ha rappresentanti solo a Kiev e in Cina.

L’agenda delle risorse umane è curata dalla responsabile delle risorse umane Magdalena Bryndzova, la cui missione principale è ora quella di impostare i giusti processi e automatizzare quante più attività possibili all’interno dell’agenda delle risorse umane.

“Quando sono entrata, la maggior parte della comunicazione e dell’agenda avveniva via e-mail, condividendo Excel o condividendo file. L’unico gadget qui era un sistema per la firma elettronica dei documenti”, Bryndzova descrive la situazione iniziale.

Ed era necessario trovare un sostituto per questa soluzione. Poiché la responsabile sapeva che sarebbe stato utile digitalizzare altri processi e gestire da remoto, ad esempio, le presenze oltre alle firme, ha deciso di cercare un HRIS.

Sloneek in scena

Che cosa ha avuto un ruolo nella scelta di un sistema HR? Sloneek è stato conquistato da Bonard principalmente per la complessità e la semplicità del sistema. Hanno apprezzato l’offerta di moduli individuali che coprono l’intero percorso di un dipendente dall’assunzione alla partenza, in modo che tutte le agende dei dipendenti e delle assunzioni possano essere gestite da un unico posto.

“Ciò che ci è piaciuto di Sloneek è che ci si sta ancora lavorando ed è un sistema in continua evoluzione e dotato di nuove funzionalità. E, naturalmente, anche un buon feeling con la comunicazione con i clienti ha giocato il suo ruolo, perché anche questo è molto necessario. Non voglio aspettare 14 giorni per una risposta o un consiglio”, aggiunge Magdalena Bryndzova.

“Siamo lieti che i clienti di Bonard siano soddisfatti dell’assistenza clienti. Quando si sceglie uno strumento, le opzioni di supporto a volte vengono sottovalutate e quindi gli utenti rimangono spiacevolmente sorpresi. Ma attraverso l’assistenza clienti, otteniamo il feedback tanto necessario, grazie al quale possiamo costantemente migliorare il sistema”, commenta Milan Rataj, fondatore di Sloneek.

Implementazione del sistema

L’effettiva attuazione del sistema avrebbe richiesto 14 giorni. La situazione è stata in parte complicata dal trasferimento dei dati dei dipendenti dal sistema esistente a quello nuovo. Quindi alla fine il responsabile delle risorse umane ha dovuto inserirli manualmente nel sistema.

“Anche se l’intero processo si è svolto molto rapidamente, il trasferimento dei dati è stato un po’ macchinoso. Alla fine ho dovuto inserire i dati manualmente, il che ha sicuramente causato qualche errore,” Bryndzova descrive l’introduzione del sistema. Si vanta però di aver sempre avuto un supporto disponibile, sia sotto forma di clienti manager, sotto forma di chatbot o di knowledge base.

Pertanto, Sloneek ha iniziato a servire principalmente come panoramica dei dipendenti, del team e della struttura organizzativa. E anche come wiki aziendale. Come ulteriore passo, l’azienda vuole iniziare a utilizzare il sistema di presenza.

Firme elettroniche e altro ancora

Quanto sono soddisfatti dopo un anno alla Bonard? Anche se Sloneek ha portato molti cambiamenti nell’azienda, ai quali non solo la direzione ma anche i dipendenti hanno dovuto abituarsi, secondo il responsabile delle risorse umane, i primi benefici si possono già vedere.

“Oltre al sistema che ci permetterà di firmare elettronicamente i documenti, abbiamo acquisito altre funzioni utili. Posso esportare facilmente i dati per la contabilità, io e i dipendenti riceviamo promemoria, così non devo portarmi tutto in testa, ” elenca Magdalena Bryndzova.

I dipendenti apprezzano l’interfaccia user-friendly e la funzionalità dell’applicazione, nonché il suo stile giocoso. “Quando riusciremo a implementare le presenze, penso che saremo ancora più soddisfatti. Avrò meno lavoro e i dipendenti avranno una panoramica delle loro vacanze direttamente sul cellulare”, conclude.